Ipnosi e psicologia a Cagliari... e non solo.

CONTATTI
Telefono: 3473095315
mail: g.delogu@me.com
Sede dello studio: via Giovanni Battista Tuveri, 72
09129 Cagliari (CA)

mercoledì 29 luglio 2015

Regole per smettere di fumare

Gentili lettori e care lettrici di Cagliari e non solo,
smettere di fumare per chi, come me, ha sudato le 7 camicie per smettere, non è affatto facile. Ora vi spiegherò qual'è il principio cardine su cui si basa la terapia che faccio:
1) fare quadra con me. Sembra una cosa ovvia, ma non lo è. Negli alcolisti anonimi americani, esiste una figura che si chiama sponsor, sarebbe un supervisore o personal trainer da chiamare in caso di necessità, o per avere supporto quando si presentano situazioni a rischio che spingono la persona verso la tentazione di bere. Quindi oltre a frequentare il gruppo di alcolisti anonimi, ciascuno ha il proprio sponsor al quale fare riferimento, quando ci si sente soli, quando certi pensieri offuscano la mente, quando la determinazione tracolla. Momenti che possono accadere e accadono anche al fumatore. Ecco perché la mia figura diventa il corrispettivo dello sponsor degli AA.
Questo obbliga il fumatore che vuole smettere a chiamarmi? No, non esiste nessun obbligo, ma è un importante supporto per prevenire le ricadute. E' un servizio che offro incluso nel pacchetto di 5 sedute per smettere di fumare con l'ipnosi. A mio modo di vedere è un supporto fondamentale, perché evita le ricadute.
Per smettere di fumare oltre a questo ci sono 5 strategie da applicare quando si ha la tentazione di fumare, e bisogna necessariamente applicarle tutte. L'ultima di queste è la telefonata a me.
Già capite che serve la collaborazione più totale. Una collaborazione parziale (del tipo che la persona non applica le strategie e non mi chiama mai pur ricadendo) si concretizza col fallimento della terapia per auto-sabotaggio. Sì, il fumatore arriva anche ad auto-sabotare la terapia pur pagando di tasca propria.
Poi ci sono le tracce di autoipnosi, le sedute di ipnosi nel corso delle 5 sedute, gli esercizi a casa, tutta una serie di prescrizioni da mettere in atto PER INTERO.
Torno a dire che fare le cose al 50% equivale a boicottare la terapia.
Scrivo queste cose perché ci tengo al raggiungimento degli obiettivi, perché mi prendo a cuore le persone e me la prendo con me stesso se le cose non vanno come mi prefiggo.
Di sicuro se una persona non segue nel dettaglio le prescrizioni c'è qualcosa che non va, qualcosa che sbaglio, ma sono stato fumatore anch'io, e dalla mia personale esperienza capisco che a volte bisogna toccare il fondo per smettere. Se non si tocca il fondo, si attiva quel meccanismo mentale del "chissenefrega" per il quale si manda a monte in un millisecondo qualunque buon proposito e si accetta una sigaretta, e la si fuma con grande sollievo, dicendosi "tanto smetto domani".
Io me lo sarò detto un milione di volte. Poi ho smesso di dirlo, perché avevo capito che facevo promesse da marinaio, e rimandavo tutto quanto a mesi dopo.
La verità più vera è che il momento giusto non arriva mai. Smettere di fumare da soli è un casino, ed essendoci passato abbassandomi a fare cose di cui non vado fiero pur di avere una sigaretta, ho escogitato un sistema ben strutturato per bloccare qualsiasi occasione di ricaduta con tecniche di ipnosi e non solo.
Vi fidate della mia esperienza?
Avete mai frugato nella spazzatura per riprendere un pacchetto che avevate buttato con la promessa di non fumare mai più?
Ecco, io sì, e chi è disperato perché è senza sigarette si spinge a fare cose che in condizioni normali non farebbe.
Posso testimoniare che potete rompere le catene del fumo, ma per farlo bisogna entrare nell'ottica che non esistono sigarette "innocenti", bisogna non fumare mai più.
Si entra nel panico, lo so, ma so come risolverlo, perché l'ipnosi è uno strumento molto potente.
Non aspettate oltre, smettere ora.

Dott. Delogu